Browsing Category

hot line news

The strangers prey at night - Recensione
hot line news, recensioni,

The Strangers: Prey at Night (2) – Recensione Ufficiale

no comment

La pellicola: “The Strangers prey at night” è il sequel o secondo capitolo del film: “The Strangers”. Nel primo film abbiamo seguito le vicende di un gruppo di individui mascherati che si irrompevano nella casetta di montagna di una coppia, spaventandoli e ferendoli a morte. La cosa che aveva colpito di questo film era sicuramente la sua ispirazione ad eventi realmente accaduti, ma in parte anche al fatto che gli omicidi perpetrarti da questi sanguinari non abbiano avuto un senso. Perchè avevano ammazzato, perchè la ragazza mascherata (pin-up girl) prima di iniziare il martirio aveva chiesto alla coppia se Tamara era in casa? Tutte queste incognite, aggiunte al fatto che il regista Bryan Bertino sembra aver avuto qualcosa di personale legato ai veri omicidi dai quali è stato tratto il film, hanno contribuito a rendere la pellicola un must horror. (SCOPRITE LA STORIA VERA DI THE STRANGERS)

Nella pellicola seguiamo le vicende di una famiglia americana formata da due figli, la mamma ed il babbo. La figlia sembra essere la problematica e quella che crea i problemi. I genitori sono intenzionati a portare la figlia all’interno di una struttura per farla educare. Prima però, un’ultima gita a trovare lo zio.

Dovete sapere che lo zio però, dirige un parco di camper e di alloggi precari per avventurieri e non. Il luogo è molto cupo e non appena arrivano c’è aria di cambiamento. Non passa molto tempo da quando la Pin-Up girl bussa alla porta chiedendo se Tamara è in casa.

Dopo una breve lite con la sorella i genitori sono molto tristi, così ella pensa bene di andarsene fuori in giro per il campeggio. Una volta li fuori scoprirà che già qualche visitatore era stato ucciso all’interno del proprio bungalow. Una volta allertato anche il fratello inizierà la vera propria mattanza. La madre verrà uccisa all’interno della roulotte mentre per il padre il fratello e la sorella si avvierà una vera e propria caccia all’uomo.

In questa pellicola vi è un piacevole colpo di scena che a me è piaciuto molto e rende la pellicola particolare. Andatevela a vedere perchè è ancora disponibile in sala.

Austin-Harrouff3
hot line news, storie vere,

Austin Harrouff – L’adolescente cannibale

no comment

Austin è uno studente universitario, gioca a football americano e ha una passione per il body building. I genitori lo descrivono come una brava persona e un ragazzo d’oro.

Cosa l’ha spinto allora, lo scorso agosto, ad attaccare due persone con un coltello e a mangiare la faccia di una delle due vittime?

Se all’inizio si era pensato all’uso di sostanze allucinogene, come la famosa flakka o i “sali da bagno”, dopo gli esami tossicologici altre opzioni devono essere prese in considerazione. Dagli esami effettuati non risulta infatti nessuna sostanza allucinogena, solo piccole tracce di marijuana. Ma cosa è successo esattamente lo scorso agosto?

Il giorno dell’attacco, Austin si comportava in modo strano. Era irrequieto, diceva cose senza senso e la madre l’ha trovato mentre mangiava olio da cucina mischiato a formaggio. Dopo questo insolito pasto, il ragazzo è uscito di casa e la madre, preoccupata, ha allertato la polizia. Ecco cosa ha detto all’operatore del 911:

“Mio figlio è uscito di casa e sono preoccupata per la sua sicurezza. Si sta comportando in modo strano. Sembra un po’ delirante. Negli ultimi tempi abbiamo notato un suo cambiamento. Oggi era fuori a cena con suo padre e se ne è scappato via. Dice di sentirsi immortale, come un super eroe. Non so cosa gli stia succedendo. Ha con sé solo un coltello a serramanico.”

 

Ed è proprio con quel coltello che poco dopo Austin ucciderà una coppia che stava in garage, a guardare la televisione come spesso accadeva. Le vittime sono John Stevens, di 59 anni, e sua moglie Michelle Mishcon, di 53. Quando la polizia è arrivata sul posto ha trovato il ragazzo, senza pantaloni, chino su John, già morto, intento a mangiargli la faccia. I poliziotti hanno intimato al ragazzo di allontanarsi e l’hanno colpito più volte con un taser. Tuttavia il ragazzo non si staccava dal cadavere a cui, nel frattempo, aveva cominciato a staccare pezzi di pelle dal ventre.

E’ stato solo dopo l’intervento di un cane poliziotto, che ha cominciato a mordere Austin, che quattro poliziotti sono riusciti a portarlo via. Dopo essere stato fermato dalla polizia, il ragazzo ha detto:

“Aiutatemi, ho mangiato qualcosa di cattivo”

Poi ha ammesso che si trattava di carne umana e ha sputato un pezzo di pelle di John.

Il ragazzo aveva bruciature all’esofago provocate, forse, dall’ingestione di alcune sostanze chimiche trovate nel garage della coppia ed è stato ricoverato in ospedale dove è rimasto per due mesi.

 

La famiglia ha ammesso che il comportamento di Austin era cambiato nelle due settimane precedenti all’attacco. Ad esempio, il giovane aveva spostato il suo letto in garage in quanto sosteneva che la casa fosse piena di demoni. La sorella del ragazzo invece ha dato agli inquirenti un file audio in cui il fratello dice:

“Tutto questo dolore e questa tristezza perché risolvo tutti i problemi che ha la gente”

Poi racconta di averlo trovato una notte che girava per casa, sostenendo di avere il potere di aprire le porte chiuse a chiave. Un amico invece, racconta di come qualche giorno prima dell’attacco Austin gli abbia detto di essere mezzo umano e mezzo animale. Forse la tragedia si sarebbe potuta evitare se i genitori e gli amici di Austin Harrouff avessero allertato prima le autorità o se avessero portato il giovane in ospedale. La famiglia del ragazzo si dice molto dispiaciuta per l’accaduto e sostiene che il “vero” Austin non avrebbe mai fatto una cosa del genere.

Data l’assenza di sostanze allucinogene nel sangue di Austin, l’unica altra ipotesi plausibile è una malattia mentale.

Attualmente sta scontando l’ergastolo per due omicidi di primo grado. Non è stata presentata la richiesta per la pena di morte.

ZOMBIELAND
hot line news, novità film horror,

Zombieland 2 in arrivo nel 2019?

L’anno prossimo come molti fan sapranno ricorre il decimo anniversario della pellicola “Benvenuti a Zombieland” e per l’occasione potremo forse vedere il tanto atteso sequel della pellicola. Come ben saprete tempo fa fu ideata anche una miniserie televisia il cui progetto non partì mai forse grazie alla scelta di non usare gli stessi attori del film, ma rimpiazzandoli con dei nuovi che il pubblico evidentemente non ha molto gradito.

Ebbene finalmente a quasi 10 di distanza dal primo capitolo Zombieland si accinge a tornare sul grande schermo con un nuovo film che continuerà probabilmente esattamente da dove si è interrotta la pellicola nel primo film.

Ma questa notizia non è nuova che come ben saprete quasi un anno fa gli scrittori del primo film avevano annunciato di stare lavorando ad un sequel del film Zombieland. A quasi un anno di distanza gli scrittori Rhett Reese e Paul Wernick durante un’intervista hanno finalmente parlato del sequel e del cast:

“Stiamo per festeggiare il decimo anniversario di Zombieland. Non sappiamo cosa uscirà per il decimo anniversario, ma potrebbe essere un Zombieland 2. L’intenzione è quella effettuare e riprese a inizio 2019, per avere poi un rilascio per il 19 Ottobre 2019. Ovviamente il tutto con il cast “Originale”. Abbiamo informazioni che al momento per vari motivi non possiamo diffondere totalmente, ma possiamo solo dire a tutti i fan che Zombieland 2 si farà.”

Se quindi tutto procederà come previsto potremo vedere nuovamente Woody Harrelson, Emma Stone, Jesse Eisenberg e Abigail Breslin in Zombieland 2.

The-Purge
hot line news, novità film horror,

Nuovi dettagli sulla trama della Serie-TV di “The Purge”

no comment

Il mondo di The Purge è stato aperto per gentile concessione di USA Network e della prossima serie TV di SYFY, e il creatore del franchise James DeMonaco ha appena raccontato alcuni dettagli della storia.

Come ci ha raccontato il produttore Jason Blum, la serie aprirà “un capitolo completamente nuovo nelle 12 ore di assenza legale annuale dell’America”, uno che “rivelerà ai fan quello che succede negli altri 364 giorni dell’anno e in che modo questa legge influisce sulle persone “.

DeMonaco chiarisce che solo una parte della serie NON è impostata su Purge Night.

“Direi che è il 70, 65 per cento di Purge Night e quindi il 30% di flashback”, ha detto DeMonaco. “Seguiamo quattro trame che sembrano essere separate, di persone che escono la sera e vivono l’epurazione. La TV ci consente di usare il flashback, nel quale possiamo intrufolarci e osservare cosa accade nelle vite normali, i giorni non-Purge, di questa futura America. Vedremo chi sono queste persone quando non c’è la purga seguiremo gli eventi che si susseguono durante la fatidica notte. “

Mentre i film sono una specie di pugno in faccia – sai, questi grandi eventi – penso che lo show televisivo, con il suo patrimonio, ci consenta di analizzare veramente perché qualcuno raccolga una pistola o un coltello per risolvere un problema. Siamo davvero in grado di esaminare la notte, le complessità della serata, le sfumature della serata e i diversi tipi di persone che sono fuori per le strade in un modo che non potevo fare nei film “.

ll cast della serie comprende William Baldwin (Backdraft), Lili Simmons (‘Ray Donovan’), Amanda Warren (‘The Leftovers’), Colin Woodell (Unsane), Hannah Anderson (New Mutants), Lee Tergesen (Texas Chainsaw Massacre: The Beginning, “OZ”), Gabriel Chavarria (‘East Los High’) e Jessica Garza (‘Six’).

Anthony Hemingway dirigerà l’episodio principale.

Dallo studio indipendente Blumhouse Television (HBO “The Normal Heart” e “The Jinx”) e Universal Cable Productions (“Homecoming” di Amazon e “Mr. Robot” e “The Sinner” di USA Network), “The Purge”, che andrà in onda su USA Network e SYFY, sarà prodotto dal produttore James DeMonaco, diretto da Jason Blum. Inoltre, l’intera squadra dietro la franchise di film di successo è a bordo di produzione esecutiva: Michael Bay con Brad Fuller e Andrew Form sotto la bandiera Platinum Dunes e Sebastien K. Lemercier. Thomas Kelly è il produttore esecutivo / showrunner della serie.

Hereditary
hot line news, novità film horror,

[ESCLUSIVO] – “Hereditary” nelle sale italiane dal 19 Luglio

no comment

ESCLUSIVO – NELLE SALE ITALIANE DAL 19 LUGLIO 2018

Promette di spaventare anche gli spettatori più impavidi e amanti del genere horror. Parliamo di Hereditary, inquietante lungometraggio scritto e diretto da Ari Aster.

Il film è stato uno dei successi del Sundance Film Festival di quest’anno ed ha ottenuto, almeno per il momento, il punteggio del 100% sul sito aggregatore di recensioni cinematografiche Rotten Tomatoes. Le premesse per un film destinato a lasciare il segno tra gli amanti dell’horror sembrano dunque esserci tutte.

Nel trailer, Annie Graham (Toni Colette) fa un elogio al funerale di sua madre, in cui la descrive come una persona “misteriosa” e “riservata”. Vediamo poi la figlia di Annie, Charlie, tagliare la testa ad un piccione, mentre il corpo di qualcun altro è inghiottito dalle fiamme. Non mancano case di bambole raccapriccianti, bambini spaventosi, fantasmi alle finestre e altri elementi che lasciano presagire l’ottima manifattura della pellicola.

ESCLUSIVO – NELLE SALE ITALIANE DAL 19 LUGLIO 2018

Le stelle della pellicola sono Toni Collette, Gabriel Byrne, Ann Dowd, Milly Shapiro e Alex Wolff in quella che può essere definita una versione moderna della storia della casa infestata o, meglio, di un albero genealogico infestato.

La trama di Hereditary ruota attorno alla famiglia Graham. Dopo la morte della nonna, una donna misteriosa e isolatasi dal resto del mondo, la famiglia comincia a sperimentare degli eventi sempre più inquietanti. Sembra che la donna, infatti, nonostante sia morta, continui a gettare sulla sua famiglia una specie di ombra oscura, specialmente sulla nipote adolescente Charlie. Quando la situazione precipiterà, sarà compito della madre della bambina, Annie Graham, esplorare una dimensione malvagia per evitare il triste e oscuro destino che tutta la famiglia sembra aver ereditato…

Riuscirà Annie a salvare la sua famiglia?

Con Hereditary, pellicola distribuita da A24, il regista e sceneggiatore Ari Aster sembra scatenare una visione da incubo di un crollo domestico ed è capace di trasformare una tragedia familiare in qualcosa profondamente, secondo quanto si legge sul sito della stessa A24.

I critici hanno definito il film “L’esorcista di questa generazione” descrivendolo, inoltre, come “puro terrorismo emotivo”.

Hereditary arriverà nei cinema statunitensi l’8 giugno 2018 e nelle sale Italiane a partire dal 19 Luglio 2018.

77839_ppl
hot line news, novità film horror,

Annabelle 3: Nel 2019 un nuovo film con la bambola assassina

no comment

Dopo avere incontrato per la prima volta “Annabelle” la bambola maledetta – all’interno del film “The Conjuring”, data la richiesta spropositata da parte del pubblico, nel 2014 abbiamo visto il film interamente dedicato a lei: “Annabelle” il quale ha guadagnato l’incredibile cifra di 206 milioni di dollari in tutto il mondo. Dopo tre anni è arrivato il sequel “Annabelle 2” diretto da David F. Sandberg il quale era un prequel e raccontava la storia della bambola maledetta.

Gary Dauberman lo sceneggiatore di entrambi i film si appresta ora a scriverne una terza, per il terzo capitolo del franchise di “Annabelle”.  Per ora però non sono conosciuta ne trama e ne cast. Non sappiamo praticamente nulla su cosa il terzo film si baserà. L’unica cosa certa è la data di uscita nelle sale statunitensi che sarà il 3 Luglio del 2019.

 

 

d
hot line news, novità film horror,

Un nuovo film dell’universo “Conjuring” nel 2019

no comment

Dalla prima pellicola originale “The Conjuring” di James Wan, il “Conjuring Universe” è rapidamente cresciuto fino a diventare un enorme successo per il genere horror, quel film originale fino ad oggi ha generato un sequel diretto e un paio di spin-off. Per riassumere, l’universo finora contiene:

The Conjuring (2013)
The Conjuring 2 (2016)
Annabelle (2014)
Annabelle: Creation (2017)
The Nun (2018)

Mentre ci dirigiamo verso il fine settimana, WB ci ha appena riportato l’uscita di un altro episodio nell’universo di Conjuring, previsto per il rilascio il 3 luglio 2019, ma non stanno ancora rivelando alcun dettaglio sul film. Da quanto riportato, sappiamo che The Conjuring 3 e lo spinoff The Crooked Man sono previsti per la produzione, quindi questo * potrebbe * essere uno di quei due film.
Potrebbe però essere anche qualcosa di interamente nuovo, qualcosa mai pubblicato fino ad ora, dato che l’universo “Conjuring” è pieno di possibili storie laterali.

Non appena avremo nuovi dettagli, sarete i primi a saperli.

 

The first purge
hot line news, novità film horror,

La Prima Notte del Giudizio – Nuovo trailer italiano

E’ finalmente disponibile il primo trailer in lingua italiana del nuovo capitolo de La Notte del Giudizio (The Purge). Pubblicato dalla Warner Bros. il nuovo trailer ci mostra finalmente che cosa ci dovremo aspettare da questo quarto capitolo della saga. Esploreremo finalmente gli inizi della Purga e di come tutto ebbe inizio. Partito come un semplice esperimento, col passare del tempo è poi divenuto un modello da applicare come giorno da festeggiare ogni anno.

Come annunciato precedentemente, trattandosi di un prequel della saga non vedremo nel cast Frak Grillo. Al suo posto invece ci saranno Y’Lan Noel, Lex Scott Davis, Joivan Wade, Luna Lauren Velez e Marisa Tomei.

James DeMonaco ritorna come produttore insieme a Jason Blum, Michael Bay, Brad Fuller e Andrew Form e il suo partner di lunga data Sébastien K. Lemercier. Il film uscirà nelle sale americane il 4 Luglio, mentre per il nostro paese basterà aspettare il giorno dopo per poterlo andare a vedere al cinema.

Dietro ogni tradizione c’è una rivoluzione. Il prossimo Giorno dell’Indipendenza assistiti all’ascesa delle 12 ore di assenza di leggi annuali del nostro paese. Benvenuti nel movimento che è iniziato come un semplice esperimento: Il Primo Sfogo. Per spingere il tasso di criminalità al di sotto dell’1% per il resto dell’anno, i Nuovi Padri Fondatori dell’America [New Founding Fathers of America – NFFA] decidono di testare una teoria sociologica che fa sfogare l’aggressività nel corso di una notte in una comunità isolata. Ma quando la violenza degli oppressori incontra la rabbia degli emarginati, il contagio esploderà oltre i confini della città test e si diffonderà in tutta la nazione.

 

Screen-Shot-2017-07-20-at-12.48.45-PM
hot line news, novità film horror,

Gli scrittori di “Jigsaw” al lavoro su un nuovo capitolo

no comment

I giochi sono appena iniziati.

Il film “Jigsaw” dello scorso ottobre è stato un tale successo che senza sorpresa abbiamo oggi una comunicazione con la quale vi riportiamo che la Twisted Pictures andrà avanti con un altro sequel di SAW.

Un nono SAW è attivamente in sviluppo, e diventerà realtà, tutto questo viene confermato oggi ad Horror Stab.

Mentre non siamo sicuri se la prossima puntata sarà un seguito diretto di Jigsaw o SAW 3D: The Final Chapter, quello che sappiamo è che gli scrittori di Jigsaw: Pete Goldfinger e Josh Stolberg (Piranha 3D, Sorority Row) lo stanno attualmente sviluppando per Twisted Pictures.

I registi di Jigsaw Michael e Peter Spierig non torneranno e non c’è ancora nessun regista collegato.

Byron-Smith
hot line news, storie vere,

Byron David Smith – (Vero video & Registrazione dell’omicidio)

no comment

(ATTENZIONE, sentire l’audio di un omicidio in diretta potrebbe non essere adatto a chiunque)

Il particolare della storia di oggi è una registrazione audio nella quale è possibile sentire l’omicidio in diretta di due ragazzi: Haile Kifer, 18 anni, e Nicholas Brady, 17 anni, il cugino.

L’omicidio avvenne il giorno del ringraziamento, il 22 Novembre del 2012 a Little Falls, Minnesota. Haile e Nicholas si intrufolarono di nascosto nell’abitazione di David Smith, un addetto alla sicurezza di 65 anni, pensando che la casa fosse vuota. I due si recarono poi verso il seminterrato non sospettando che Smith fosse lì ad attenderli impugnando una Revolver .22. Nicholas fu il primo a scendere e venne immediatamente raggiunto da due colpi di pistola al petto e da un terzo colpo al viso dopo essere caduto dalle scale. Poco dopo aver sentito gli spari, temendo per l’incolumità del cugino, anche Haile raggiunse le scale del seminterrato dove venne colpita da un colpo singolo. La ragazza capitombolò lungo le scale raggiungendo il seminterrato dove c’era Smith ad attenderla. La guardò e dopo aver sbloccato la pistola inceppata, le sparò alcuni colpi nel petto. Ancora viva, la trascinò vicino al corpo del cugino, e le sparò sotto al mento. A questo punto Smith attese il giorno dopo prima di chiamare la polizia affermando che non voleva disturbare gli agenti per il giorno del Ringraziamento.

La registrazione video e audio dell’omicidio venne fornita dallo stesso Smith che possedeva un sistema di sorveglianza all’interno della casa; pensò che potesse essere una prova per giustificare la legittima difesa e raccontò l’accaduto nei minimi dettagli. Nella sua dichiarazione Smith confessò:

“Se stai tentando di sparare a qualcuno e quel qualcuno ti ride in faccia, allora gli spari ancora”. Ma la verità è che non esiste nessuna risata nella registrazione, ma solo una ragazza in lacrime e terrorizzata dire: “Oh mio Dio!”.

Il 29 Aprile 2014 Smith venne trovato colpevole di due capi d’accusa per omicidio di primo grado con l’aggravante della premeditazione e condannato all’ergastolo.

L’accusa dimostrò come “la legittima difesa non ti permette di giustiziare qualcuno quando non rappresenta più una minaccia”.

Il professore di Legge Joseph Olson dichiarò: “Penso che il primo colpo fosse giustificato. Dopo che la persona, seriamente ferita, non rappresenta una minaccia, la legittima difesa non è più applicabile”.

Qui trovate l’audio dell’omicidio:

I tre di Memphis
hot line news, storie vere,

I Tre di West Memphis

no comment

Ci troviamo a West Memphis, popolosa città della Contea di Crittenden, in Arkansas, un paese fanatico religioso dove la noia fa da padrone.

E’ il 5 maggio del 1993 quando Christopher Mark Byers, James Michael Moore e Steve Edward Branch, compagni di classe alla Weaver Elementary School che tutti i pomeriggi si incontrano per giocare insieme, spariscono nel nulla.

Passano le ore, arriva sera e i piccoli non tornano a casa. I genitori terrorizzati avvertono immediatamente la polizia che avvia le prime ricerche. I 3 bambini vengono ritrovati la mattina dopo, verso le 14, in una zona boscosa a Robin Hood Park.

Da un fossato spuntano tre corpicini nudi, orrendamente mutilati, con le braccia e le gambe legati. Stevie Micheal e Chris sono stati legati, picchiati brutalmente e annegati. Inizialmente si pensa che il piccolo Chris, il cui cadavere è irriconoscibile, sia stato mutilato e evirato dagli assassini, ma si scoprirà poi che il corpo del piccolo è stato attaccato da pesci e tartarughe del fossato, che ne hanno strappato le carni.

Per la popolazione del posto non c’è alcun dubbio: è stato il Diavolo, Satana in persona a fare tutto questo; oppure un culto satanico da parte di qualche deviato…ma chi?

Il 3 giugno, tre ragazzi del posto, uno di 18 anni e gli altri due di 17, la cui unica colpa è quella di ascoltare musica metal, vengono arrestati per l’omicidio dei piccoli. Si fa strada la teoria che i tre metallari abbiano ucciso in un macabro rituale satanico, conservando anche un feticcio delle loro vittime. I testicoli di Christofer, accusa il patrigno del bambino, sarebbero stati mutilati e conservati sotto formaldeide all’interno di un barattolo nella stanza da letto di uno di questi.

Damien Echols, uno dei tre, è un ragazzo solitario, taciturno, affetto da depressione (ha già tentato il suicidio un paio di volte). Il giovane indossa sempre un lungo impermeabile di pelle nera e ha un tatuaggio a forma di pentacolo sul petto. Il tenente gli tende una trappola e gli chiede perché, secondo lui, l’assassino avrebbe infierito in quel modo sui tre bambini. Damien ammette che, in effetti, le ferite sono brutte e ne descrive qualcuna. Il tenente si rende conto che quelli sono particolari che possono sapere solo la Polizia e l’assassino.

Per la polizia non c’è dubbio: lui, insieme ai due suoi amici Jessie e Jason, sono gli assassini. I 3 vengono arrestati e soprannominati “I 3 di West Memphis”.

Le prove contro di loro sono:

  • Fibre che li collegano a Robin Hood Park
  • Un coltello a serramanico compatibile con quello utilizzato per uccidere i bambini
  • Materiale satanico rinvenuto a casa dei tre
  • La testimonianza di una donna che li avrebbe sentiti dire in giro che avrebbero ucciso alcuni bambini
  • La testimonianza di una vicina che racconta di riti pagani

Jessie, il più piccolo e impaurito dei 3, sotto pressione della polizia, confessa: quel giorno si sono recati al parco, hanno legato i 3 bambini e li hanno uccisi. Confessa anche di partecipare a riti satanici e orge.

Il caso è chiuso! Jessie viene condannato a 20 anni perchè minorenne, Jason all’ergastolo e Damine, maggiorenne, alla pena di morte tramite iniezione letale.

Ma siamo ben lontani dalla verità e per fortuna qualcuno ha preso a cuore il loro caso. Una frangia innocentista si solleva in tutt’America, trovando l’appoggio anche di personaggi famosi tra cui: Eddie Vedder, Winona Ryder, Marilyn Manson, Peter Jackson e Johnny Depp che divenne uno dei migliori amici di Echols, tanto da tatuarsi lo stesso disegno sul braccio.

La difesa sostiene che la confessione di Jessie, che possiede un QI di 72, sia stata estorta psicologicamente. Sostiene inoltre che la scientifica entrò in campo solo 8 giorni dopo l’uccisione dei piccoli, quando ormai la scena del crimine era stata contaminata da parenti, curiosi e giornalisti. Infine, il paese è piccolo e le voci girano pertanto i dettagli dell’uccisione erano sulla bocca di tutti, anche di Damien.

Grazie a queste prove, i 3 ragazzi sono stati scarcerati nel 2012.

Vi starete chiedendo: perchè 18 anni e 78 giorni dopo? Ebbene, pare che esista una legge in America, chiamata Alford plea, dove l’imputato non si dichiara colpevole, ma è consapevole e ammette che l’accusa ha fornito prove a sufficienza per ottenere un verdetto di colpevolezza.  In questo modo sconterà una pena ridotta in carcere e non potrò chiedere un risarcimento allo Stato una volta uscito.

michael_myers_maniac_killer_knife_mask_fear_horror_halloween_63515_1920x1080
hot line news, novità film horror,

Una nuova controfigura per Michael Myers nel nuovo film

no comment

Una delle più belle notizie che abbiamo imparato sul nuovo Halloween di David Gordon Green è che non solo riporta Jamie Lee Curtis nei panni di Laurie Strode ma anche Nick Castle nei panni di Michael Myers. Castle, ovviamente, ha interpretato Michael Myers nel film originale di John Carpenter, e l’attore / regista 70enne ha indossato la maschera ancora una volta quest’anno.

Myers nel nuovo sequel di questo ottobre, verrà interpretato anche dall’attore/stuntman James Jude Courtney (“Buffy the Vampire Slayer”), e forse ti starai chiedendo in che modo il ruolo è stato diviso tra i due attori.

Parlando con Halloween Daily News, Courtney ha appena risposto a questa domanda.

“David [Gordon Green] è stato davvero sensibile e generoso quando ha detto:” Invitiamo Nick Castle a tornare a fare un po ‘di lavoro. Hai un problema con questo, perché ora sei Michael Myers? “,” Courtney si è riferito al sito. “E io ero tipo, ‘Oh mio Dio. Stai scherzando? Che onore sarebbe, prima di tutto incontrare il ragazzo, ma in secondo luogo lavorare con lui.? “

Ha continuato, “Così abbiamo iniziato a lavorare, e non riesco a ricordare se è stata la seconda o la terza settimana in cui Nick è entrato e ha fatto una specie di cameo. Ha fatto un paio di scene, e io sono nelle scene con lui, che è davvero bello. Io e lui speravamo che sarebbe successo, perché ha anche detto: “Questo è il passaggio che lascierà il segno”. Ci siamo incontrati con giornalisti stranieri sul set, e Nick era così super gentile e stava dicendo: “Guarda, sono venuto a fare un cameo. Jim è il nostro Michael Myers ora. ‘”

Courtney ha chiarito che non è stato semplicemente portato a fare il doppio per le scene Stunt di Castle, ma piuttosto che è Michael Myers per quasi tutto il nuovo film.

Il nuovo “Halloween uscirà negli USA il 19 Ottobre 2018.

Si prega di attivare i Javascript! / Please turn on Javascript!

Javaskripta ko calu karem! / Bitte schalten Sie Javascript!

S'il vous plaît activer Javascript! / Por favor, active Javascript!

Qing dakai JavaScript! / Qing dakai JavaScript!

Пожалуйста включите JavaScript! / Silakan aktifkan Javascript!
[ Disattiva AdBlock per visitare Horror Stab e una volta fatto ricarica la pagina oppure clicca qui ]