Connect with us

storie horror

9 Storie Horror Reali Di Persone Scomparse E Mai Ritrovate

Published

on

Storie Horror Reali – Queste storie, tratte dai file del Progetto Charley, sono veramente agghiaccianti da leggere, provate con la luce spenta se avete il coraggio.

Le storie più terrificanti là fuori sono spesso vere, di queste le migliori sono quelle in cui la risposta non potrà mai essere veramente conosciuta. Questo è il motivo per il quale Jack lo Squartatore e Zodiac il Killer occupano posti così grandi nel nostro inconscio collettivo.

Il progetto Charley è un database che cataloga le persone che sono scomparse senza lasciare traccia. Il sito è una grande risorsa e un archivio per casi moderni, ma se guardi cronologicamente al suo database, troverai casi di molto prima nel 20 ° secolo che probabilmente non saranno mai risolti, semplicemente perché tutti i soggetti coinvolti sono deceduti.

Sono questi casi – provenienti da una vecchia America in cui una sparizione ha meno probabilità di trasformarsi in una sensazione dei mass media – che perseguitano maggiormente il ricordo. Sono la cronaca di un’epoca in cui il cosiddetto “pericolo straniero” non era un argomento ben noto.

 Ecco a voi una manciata delle migliori sparizioni storiche contenute negli archivi del Progetto Charley.

1) The Martin Family (Oregon, 1958)

Martin Family

Alcuni dei migliori dettagli in storie come queste hanno a che fare con la vita delle persone scomparse. Ciò che è realmente accaduto alla famiglia Martin non è molto misterioso – probabilmente sono usciti dalla strada sulla strada di casa e la loro auto è andata nel fiume sottostante – ma le suggestive immagini di una vita che non hanno mai ripreso rendono questa sparizione particolarmente inquietante.

 

2) Bobby Dunbar (Louisiana, 1912)

Bobby Dunbar

I fan di This American Life riconosceranno questa storia, in quanto è stato il centro di uno dei migliori episodi dello show. Quando il giovane Bobby Dunbar, a soli 4 anni, si allontanò dalla sua famiglia per una gita di gruppo, non fu più visto. È possibile che sia caduto da un ponte ferroviario e sia annegato. È anche possibile che sia stato rapito da uno “strano uomo” che è stato visto in agguato nella zona. Ma probabilmente non lo sapremo mai, perché le autorità pensavano di aver trovato Bobby Dunbar – e non si erano resi conto che si trattava di un altro bambino (che è semplicemente entrato nella vita di Bobby) fino al 2004, molto tempo dopo che sarebbe stato possibile risolvere il caso.

 

3) Billy Gaffney (New York, 1927)

Gaffney

Quando Billy Gaffney di 4 anni è stato lasciato a giocare con un amico di 3 anni nel corridoio del suo condominio di Brooklyn per pochi istanti, i due ragazzi sono scomparsi. Il bambino di 3 anni alla fine fu trovato sul tetto del condominio, e disse che “l’uomo nero”, un anziano gentiluomo con i baffi grigi, aveva fatto allontanare Billy. Il serial killer Albert Fish (che si adatta alla descrizione dell’uomo nero) ha confessato l’omicidio di Billy anni dopo, ma i resti di Billy non sono ancora stati trovati.

 

4) Mary Moroney (Illinois, 1930)

Mary Agnes

Mary Moroney, di soli 2 anni, è un esempio di un motivo ricorrente negli archivi del Progetto Charley: famiglie che cercano disperatamente assistenza all’infanzia a basso costo durante la Grande Depressione e che si fidano semplicemente della persona sbagliata. Moroney è scomparsa dopo che i suoi genitori le hanno permesso di trascorrere una giornata con una donna che si chiamava Julia Otis. Una donna che pretendeva di essere cugina di Otis in seguito scrisse alla famiglia per dire che Otis era “affamato d’amore” dopo la perdita di marito e figlio e che si sarebbe presa cura di Maria. Mary non è mai stata trovata e avrebbe 80 anni oggi. Potrebbe essere ancora viva e non avere idea di chi sia.

 

5) Georgia Weckler (Wisconsin, 1947)

Georgia Weckler

La triste storia della scomparsa di Georgia Weckler, 8 anni, è inquietante per un motivo specifico: “Curiosamente, prima della sua scomparsa, Georgia aveva fatto diverse osservazioni indicando che temeva in particolare di essere rapita”. Ciò che ha spinto questo, probabilmente non lo sapremo mai.

 

6) Evelyn Hartley (Wisconsin, 1953)

Evelyn Hartley (Wisconsin, 1953)

La scomparsa di Evelyn Hartley sembra uscita da un film horror. L’adolescente faceva da babysitter una sera ma non si fece sentire con i suoi genitori all’ora stabilita. Suo padre andò a controllarla e trovò una casa completamente chiusa con le luci e la radio ancora accese – e nessuno all’interno. I segni di una lotta e l’ingresso forzato portarono a una ricerca disperata della ragazza, ma non fu mai trovata. Pozze di sangue che potrebbero essere appartenute a Evelyn, nonché resoconti di testimoni oculari di una ragazza che avrebbe potuto essere lei, rendono questa storia ancora più misteriosa.

 

7) Bruce Kremen (California, 1960)

Bruce Kremen (California, 1960)

Bruce Kremen è scomparso mentre frequentava il campo estivo. Stava giocando con alcuni altri ragazzi a breve distanza dal suo gruppo, quando si separò da loro e non fu mai più visto. Inizialmente credendo che si fosse perso tra le montagne di San Gabriel, le autorità hanno condotto una ricerca massiccia, ma non sono stati in grado di trovare né il ragazzo né i suoi resti. Ora, tuttavia, le autorità ritengono che sia entrato in contatto con Mack Ray Edwards, uno dei serial killer meno conosciuti ma più prolifici d’America, che ha lavorato alla costruzione di autostrade e forse ha seppellito i resti delle sue vittime sotto l’asfalto, dove non sarebbero mai stati trovati.

 

8) Marjorie West (Pennsylvania, 1938)

Marjorie West (Pennsylvania, 1938)

La famiglia uscì dopo la messa per una gita nel paese, una che coinvolse Marjorie, 4 anni, e sua sorella di 11 anni che andava a raccogliere fiori di campo. La sorella andò a parlare con i loro genitori e Marjorie scomparve nel mezzo di un campo. Potrebbe sembrare una storia di rapimento, a parte il fatto che la vita di Marjorie avrebbe potuto intersecarsi con Georgia Tann, la donna che gestiva la Tennessee Children’s Home Society. Lodato per la sua capacità di trovare case per i bambini che ne avevano bisogno, Tann in realtà ha rapito più di 1.200 bambini e poi li ha collocati con famiglie ricche in stati lontani come la California, spesso a pagamento. Se Marjorie incontrasse in qualche modo Tann o qualcuno che ha lavorato con lei, oggi potrebbe essere viva e inconsapevole della sua vera identità.

 

9) I bambini Sodder  (West Virginia, 1945)

The Sodder Children

Di gran lunga la storia più strana negli archivi del Progetto Charley è quella dei cinque bambini Sodder, tutti scomparsi in circostanze sospette nella notte della vigilia di Natale. I bambini (cinque fratelli su 10) hanno chiesto ai genitori se potevano stare alzati e giocare con i loro nuovi giocattoli, piuttosto che andare direttamente a letto. I loro genitori furono d’accordo e si presentarono per la notte, e successe una serie di strani eventi.

In primo luogo, il telefono squillò, rispose la madre dei bambini e la voce all’altra estremità chiese di qualcuno di cui la madre non aveva mai sentito parlare. Quando lo disse, la voce rise e riappese. La madre in seguito si rese conto che tutte le luci della casa erano accese, le ombre erano disegnate e le porte erano aperte. Si svegliò di nuovo con un suono sul tetto e poi si svegliò per l’ultima volta all’una e trenta del mattino con la consapevolezza che la casa era in fiamme. Lei, suo marito e gli altri cinque figli uscirono, ma i cinque figli che avevano chiesto di alzarsi tardi non emersero dall’inferno di fuoco. Quando il padre andò a cercarli non li trovò.

La conclusione ufficiale fu che i bambini erano morti nel fuoco della casa, ma i Sodder non smisero mai di credere che i loro figli fossero ancora vivi, fino alla morte dei due genitori. E furono incoraggiati da una strana fotografia inviata loro negli anni ’60, pretendendo di mostrare uno dei loro figli da adulto. I bambini Sodder sono morti in un incendio provocato da autori non catturati? Forse.

Nato a pane e horror, fin da subito sviluppa una particolare ed accesa passione verso il mondo del cinema horror. La cosa non si è mai attenuata, ma anzi viene accentuata dopo la creazione di Horror Stab.

Continue Reading
Advertisement
Comments

Novità Film

Storie Vere Horror

Recensioni

Quiz