Browsing Tag

Halloween 2018 recensione

Halloween Jamie Lee Curtis
recensioni,

Halloween 2018 – Recensione Ufficiale

no comment

2018. Sono passati 40 anni dalla terribile notte di Halloween del 1978, in cui lo psicopatico Michael Myers seminò morte e terrore. Da allora Laurie Strode non è più riuscita a superare quel trauma, passando le sue giornate barricata in casa nell’attesa del ritorno di Michael. Ritorno che non si farà attendere oltre, perché Myers riesce a fuggire dal manicomio e comincerà a dare la caccia non soltanto a Laurie, ma anche a sua figlia Karen e alla nipote Allyson…

Diretto da David Gordon Green, Halloween si colloca temporalmente come sequel dell’originale di John Carpenter : dimenticate perciò tutti i capitoli, sequel e remake emersi dal 1978 in poi, perchè la storia fa un salto temporale di 40 anni catapultandosi direttamente ai giorni nostri.

Diciamo subito che il tentativo è quello di ritornare al Myers delle origini: ovvero uno psicopatico semi-immortale che uccide dietro ad una maschera. Ed era proprio questo ad aver reso i primi capitoli della serie così inquietanti : la figura di Michael non rappresentava altro che il Male nella sua forma più pura, un male senza volto simboleggiato da un inquietante maschera inespressiva, senza spiegazioni e cause che ne motivassero le gesta. E c’è da dire che questa sensazione ritorna, anche se con meno potenza, in questo film, dove le scene in cui Myers uccide, accompagnate dalla classica melodia raggelante che lo caratterizza, fanno la sua bella figura.

Altro punto di forza della pellicola è il personaggio di Laurie strode, interpretato magistralmente dall’ottima Jamie Lee Curtis, qui al suo ritorno nella saga. Un personaggio ambiguo, che vive costantemente nel terrore della ricomparsa del suo incubo, e a cui hanno sottratto la figlia per i suoi metodi di educazione. Ma allo stesso tempo tenace e che ha passato gran parte della sua vita ad escogitare espedienti per salvarsi e liberarsi da Michael.

E proprio su questo rapporto tra i due si snoda l’intera vicenda, a sottolineare questo dualismo e ostinazione che nutre e anima entrambi. Perchè anche Myers ha atteso 40 anni per Laurie, sopravvivendo all’isolamento in manicomio con l’unico scopo di poter tornare un giorno dalla sua preda prediletta.

Una vera e propria resa dei conti tra due personaggi diversi ma allo stesso tempo simili.

Buona la regia e oltre alla ottima interpretazione di Jamie Lee Curtis si segnalano anche le prove di Judy Greer e Andy Matichak.

Le atmosfere in stile anni 80 completano il quadro dal sapore vintage delle strade di Haddonfield.

Insomma, questa nuova frontiera di Halloween supera la prova e si dimostra un buon prodotto, scorrevole, con buoni momenti di tensione e diversi spunti interessanti. Da vedere.

Si prega di attivare i Javascript! / Please turn on Javascript!

Javaskripta ko calu karem! / Bitte schalten Sie Javascript!

S'il vous plaît activer Javascript! / Por favor, active Javascript!

Qing dakai JavaScript! / Qing dakai JavaScript!

Пожалуйста включите JavaScript! / Silakan aktifkan Javascript!
[ Disattiva AdBlock per visitare Horror Stab e una volta fatto ricarica la pagina oppure clicca qui ]