Connect with us

recensioni

THE BYE BYE MAN – RECENSIONE

Published

on

bye bye man

Venni a conoscenza di questa nuova pellicola già anni fa quando iniziarono le riprese e, come sempre, si parlava solo di una possibile uscita Americana.
Mi ha sempre incuriosito la sua trama ed, un pochino, anche il personaggio vero e proprio di The Bye Bye Man.

 

Riscopriamo insieme la trama ufficiale :

Le persone commettono atti impensabili ogni giorno. Di volta in volta cerchiamo di capire cosa spinge una persona a commettere atti tanto terribili. Ma cosa accadrebbe se tutte le domande che ci poniamo fossero sbagliate? Che cosa accadrebbe se la fonte di ogni male, non è una questione di che cosa…ma di chi? Quando tre amici del college incappano sulle terrificanti origini del Bye Bye Man, scoprono che c’è un solo modo per evitare la sua maledizione: non credere in lui, non pronunciare il suo nome. Ma una volta che il Bye Bye Man entra dentro la tua testa, prende il controllo. C’è un modo per sopravvivere alla sua possessione?

Fin da subito, e ripetutamente, nascono domande alla quale tutt’ora non riesco a darmi una risposta. La pellicola parte bene, con un flash back anni ’60. Finito questo il film parte, ai giorni nostri, inserendo, volta per volta, tutti gli elementi che si possono vedere in una pellicola del genere Horror: la casa stregata, la sensitiva, il ragazzo furbo che esplora i sotterranei al buio, la bambina che perlustra da sola ecc.
Non mi piace fare recensioni spiegando per fila e per segno ogni scena magari spoilerando il film. Ci sono tantissime situazioni durante il film in cui io mi sono detto “perché?” o “quindi?” e, come già detto, non ho ancora trovato risposte…forse perché non ci sono.
Una cosa è certa, i personaggi, all’interno di questo film, non hanno mai visto un film Horror.

A proposito di personaggi, da segnalare la presenza di due camei (anche se utilizzati poco e male): Carrie-Anne Moss e Faye Dunaway

Di film Horror ne ho visti tanti e The Bye Bye Man si colloca su quel limbo tra il “carino” e il “bah”. Come già detto la trama mi aveva e mi ha catturato molto ma la realizzazione non è sicuramente sufficiente. Ho visto sicuramente pellicole peggiori ma allo stesso tempo anche di migliori (e tante).

Come dico sempre per questo genere di film: “Guardatevelo una volta. Tutti i film hanno qualcosa da insegnare/trasmettere a noi fan…o quasi

VOTO 5

Advertisement
Comments
Advertisement