Connect with us

storie horror vere

UOMINI OMBRA: 5 terrificanti incontri ravvicinati con gli uomini ombra

Published

on

 

UOMINI OMBRA – Vengono dall’oscurità per tormentarci. Cosa sono e cosa vogliono da noi?

 

UOMINI OMBRA – Immaginate di essere da soli in casa, nella vostra camera da letto, luce soffusa e avere quella sensazione alquanto strana che qualcosa all’improvviso possa accadere. Apparentemente tutto troppo tranquillo, quel silenzio decisamente surreale e con la coda dell’occhio aver l’impressione di vedere qualcosa muoversi nella penombra. Nella quotidianità è una cosa che succede quasi a tutti, è una sensazione, una delle nostre paure più profonde. Girare lo sguardo di fianco a voi e trovarsi davanti una figura che lì normalmente non dovrebbe esserci.

Appunto solo una paura, con la convinzione che non succederà mai proprio a voi, ma verificare, direzionando lo sguardo verso quel punto più scuro della camera da letto, pensate sia doveroso.

Molte persone sparse in tutto il globo giurano di aver visto materializzarsi una delle più grandi paure dell’animo umano.

Demoni, entità o cosa? Da dove arrivano? Cosa vogliono e soprattutto chi sono?

Per lo più hanno sembianze maschili e a volte sembrano indossare un cappello o un abito lungo, ma non hanno volto. Sono gli uomini ombra…

Ecco a voi 5 terrificanti storie raccontate da altrettante persone che sostengono di aver vissuto questo incubo ad occhi aperti:

 

1 – “Vieni con me”

“Una notte mi sono svegliato con la sensazione di essere paralizzato, tranne gli occhi. Rivolsi lo sguardo verso la finestra e lì seduto su essa vidi una figura, una sagoma umanoide che mi stava osservando.

Mentre nella mia mente echeggiava una debole voce che diceva “Vieni con me”, ebbi la sensazione di sentirmi morire lentamente, come se stessi provando l’esperienza della morte. O almeno come credevo fosse quella sensazione.

Il cuore che rallentava ad ogni battito e le energie che progressivamente stavano per lasciarmi. Ho provato con tutta la mia forza ad alzarmi e quando ci sono riuscito, l’oscura figura sparì, lasciandomi dentro la sensazione di essere svuotato a livello fisico.Ho notato che erano le ore 3:15 del mattino.

Nello stesso mese ho ricevuto la stessa visita nel corso di altre 2 notti. L’ultima volta ho avuto l’impulso di seguirlo, di ascoltare quella voce che rimbalzava nella testa. Subito sembrava spaventoso, come un’esperienza di morte, ma allo stesso tempo eccitante. Come scendere con un ottovolante da una collina.

Da 2 anni a questa parte mi sono spostato di posto in posto per fuggire da questi contatti frequenti, ma l’entità sembra trovarmi e riapparire nel giro di pochi mesi ovunque vado. Nonostante vorrei essere lasciato in pace, questa ed altre entità a lui collegate mi stanno spesso addosso e non riesco a fargli capire quanto sia stancante quando lo fanno.”

-J.L.

 

2 – Senza occhi

“Avevo all’incirca 10-11 anni quando entrai in quella casa. Era giorno e notai che la costruzione era molto soleggiata. Feci un sopralluogo in alcune stanze situate all’inizio di un corridoio. All’improvviso, dando uno sguardo in fondo al corridoio, era lì. Un’ombra di sembianze umane che sembrava fissarmi. La sensazione era quella, ma non vidi occhi sul suo volto.

Non pensai fosse una cosa reale finchè non inizio a camminare lentamente verso di me. Giusto il tempo di rivolgere lo sguardo verso altrove e mi accorsi che velocemente si era già avvicinato di ben 7 metri in una frazione di secondo.

A quel punto sono corso fino alla porta d’ingresso, quella cosa continuava ad inseguirmi, almeno fino a quando non sono riuscito ad uscire dalla casa. L’ho visto fermarsi all’altezza della l’ingresso come impossibilitato ad uscire anche lui, come se fosse bloccato lì dentro.

Si girò e tornò indietro, da dove era venuto.”

-Courtney

3 – Una presenza nella casa

“Pochi mesi prima che mia madre morisse, ricordo che lei e mia sorella parlarono di strane apparizioni. Lei raccontava che molto spesso vide un’ombra oscura dall’aspetto di un uomo che indossava un lungo cappuccio che arrivava fino al petto.

Mia sorella, stupita dai racconti di nostra madre, descrisse una strana figura che la punzecchiava con il suo dito ossuto quando era nella culla.

A quel punto mi chiesero se avevo avuto anche io le medesime esperienze con l’uomo ombra. Descrissi quello che mi succedeva tutte le notti mentre ero coricato nel letto prima dormire.

Convivevo letteralmente con il terrore… una figura che stava costantemente in piedi davanti al mio letto e l’unica cosa che potevo fare era quella di avvolgermi le coperte sopra la testa. Sapevo che se avessi guardato, lui sarebbe stato lì, a fissarmi ai piedi del letto.

Anche mio fratello ebbe incontri ravvicinati con l’entità quasi tutte le sere, lo vedeva uscire dall’armadio e rimanere fisso nella sua stanza. Quella figura aveva dei contorni più definiti di quelle che tormentavano noi altri, e riconobbe che indossava un cappello stile scozzese in testa.

Tutti noi, dopo il confronto, eravamo concordi sul fatto che salendo le scale verso le nostre camere, ci veniva la sensazione di ansietà salirci su in tutto il corpo. Almeno fino a quando non avevamo controllato le nostre stanze, che non fossero presenti le terrificanti ombre.

Nessuno di noi attraversa il corridoio o scendeva le scale dando le spalle in direzione delle camere.

Credetemi, mi viene la pelle d’oca anche solo a parlarne. Ancora adesso.”

-Katbowl

4 – Poltergeist

“La notte prima di questa esperienza avevo già avuto un contatto con quello che chiamò come Poltergeist. Non avevo avuto la sensazione che fosse un’entità maliziosa, ma prettamente malvagia.

Penso che le 2 cose furono collegate, la sera precedente e quella che vi sto per raccontare.

Era all’incirca l’una o le due di notte e uscii dalla mia camera da letto per andare in bagno, il quale si trovava in fondo alla cucina, ed ero ancora nervoso dalla notte di prima. Infatti durante il percorso dalla mia camera andando verso la cucina accesi tutte le luci. Stavo attraversando quell’ultima stanza che mi separava dal bagno quando vidi uscire dal lavandino un’ombra. Inizialmente pensai che fosse il frutto della mia immaginazione fino a quando questa non si voltò e si diresse verso me. Notai che aveva 2 occhi rossi situati nella zona in quale doveva esserci il viso, non essendo una forma ben definita.

La sensazione che avevo avuto senza nessun dubbio era di una figura malvagia e la prima cosa che mi venne in mente di fare fu quella di correre e rifugiarmi nella camera dei miei genitori. Non mi vergogno ad ammetterlo nonostante all’epoca avevo 20 anni, passai l’intera notte sdraiato sul pavimento totalmente terrorizzato.”

-Kjm

5 – Il bambino ombra

“Il fatto accadde, se ricordo bene, nel 1999. in quel tempo vivevo in una casa mobile a noleggio a Pleasanton, a sud di San Antonio nel Texas.

L’ora credo che fosse tra le 3:30 e le 4:15 del mattino, quando io le la mia ex ragazza dormivamo sul pavimento del soggiorno. Mi svegliai all’improvviso e vidi davanti a me la sagoma di un bambino, ma più che una sagoma era un’ombra talmente nera e scura che sarebbe molto difficile da descrivere a parole. Non si distinguevano gli abiti, era solo oscurità pura. Dopo appena pochi secondi si mise a correre verso la mia destra lungo il corridoio, nel quale le luci erano in quel momento accese e fu facile vederlo con chiarezza.

Mentre correva ho potuto sentire i suoi passi, come se camminasse su un pavimento di legno, ma in quel tratto stava camminando su un tappeto di plastica, rivestito in vinile.

La mia ex si era svegliata nello stesso istante e solo dopo che il bambino ombra sparì mi chiese: “Lo hai visto?”. Eravamo in 2 ad aver vissuto la stessa esperienza e quindi posso escludere che fu frutto della mia o della sua immaginazione, ma non dormimmo per tutto il resto della notte.

Lei mi aveva raccontato in precedenza di aver sentito uno strano rumore, come di graffi sulla parete, provenire dall’esterno della casa mobile, ma sul momento non le avevo dato credito.

Abbiamo avuto solamente questo incontro, non ne seguirono altri, nemmeno nei 2 mesi successivi prima di andarcene definitivamente da quella abitazione.”

-Francisco

LEGGETE ALTRE STORIE VERE!

Appassionato di film e storie horror, nonchè del paranormale, ufologia e archeologia misteriosa. Di animo curioso e sempre alla ricerca di nuovi misteri da svelare e raccontare.

Advertisement
Comments
Advertisement