Connect with us

recensioni

[Recensione] Scary Stories To Tell In The Dark

Published

on

Può un libro cambiare totalmente la vita delle persone? E può una notte apparentemente tranquilla diventare la peggiore notte della tua vita?

La Trama

Siamo alla fine degli anni sessanta ed un gruppo di amici decide di visitare una casa che si dice sia infestata. Qui troveranno un libro e la loro serata prenderà una piega davvero inaspettata e alquanto macabra.

L’Analisi

Ambientato nel 1968 il film sembra un normalissimo horror con protagonisti dei ragazzi in vena di bravate. Ma ben presto ci si accorge di essersi sbagliati e le paure dei ragazzi diventano le nostre, i timori dei ragazzi si trasferiscono allo spettatore.

C’è una sorta di sfondo sociopolitico non indifferente in questa pellicola prodotta da Guillermo Del Toro (La spina del diavolo, altro horror dalle tinte sociopolitiche). Sullo sfondo della vicenda c’è la guerra del Vietnam e la successiva elezione di Richard Nixon come Presidente degli Stati Uniti. Vicende che si intersecano, anche se marginalmente, con le vite e le storie dei protagonisti. C’è poi quella specie di empatia e di comprensione che si accende fra il fantasma e la protagonista del film, Stella (interpretata da Zoe Margaret Coletti). La sceneggiatura e la supervisione di Del Toro mostrano, ancora una volta, la sua bravura nel trovare il connubio perfetto fra giovani e horror (aveva già dato sfogo a questa prospettiva nel film Il Labirinto del Fauno).

Pareri Personali

Guillermo del Toro, anche se non come regista, questa volta ci mette il suo zampino. Ne esce un film piacevole. Una horror story, diremo così, per famiglie che unisce elementi per adulti e contenuti per teenager. Guillermo Del Toro non ha mai perso questa sua verve volta a raccontare l’horror alle nuove generazioni. Scary Stories  To Tell In The Dark è un film “diverso”. Infatti, dopo poche scene ci accorgeremo che non siamo noi a guardare il film ma il film a guardare noi, le nostre emozioni, le nostre sensazioni. Guiderà i nostri sensi attraverso il macabro sapore della suspense e dell’horror deltoriano. Una pellicola da non perdere per gli amanti delle storie folkloristiche americane. Potrebbe sembrare strano ma, a volte, anche le cose più banali possono cambiare irrimediabilmente le nostre vite. Anche un semplice libro.

Voto

Lorenzo, 32 anni, appassionato ed accanito lettore, principalmente riguardo il soprannaturale. Amante dei buoni film e degli scenari horror. Ricercatore e studioso del paranormale.

Continue Reading
Advertisement
Comments

Novità Film

Storie Vere Horror

Recensioni

Quiz